Lettori fissi

mercoledì 14 settembre 2011

e finalmente son tornata...sana!

ciao belle patonzeeee! bentrovate! come state? tutte bene? si? adesso anch'io...sono tornata i primi di settembre dalle vacanze in montagna e il rientro è stato con il botto! verso il 20 di agosto mi avevano chiamata dall'ospedale S. Anna di Torino per ricoverarmi...che menata! infatti il giorno 5 settembre entro in ospedale e...come benvenuto UNA FIALA DI SANGUE IN MENO! ...non mi piace per niente sto modo di dare il "benvenuto" a un paziente in ospedale :-) però...mi cambio, metto le calzettone contenitive anti-trombi, e poi, nuda come un verme...non è vero, avevo il camice di carta (e pure trasparente dell'ospedale!), mi mettono in una barella con un lenzuolo addosso...entro in sala operatoria...battevo i denti..."infermiera mi scusi...è normale sto freddo?" "si perchè mantiene bassa la carica batterica...e mantiene giovani" (che culo!) tra me e me dicevo "preferisco invecchiare al caldo..." e mentre penso mi trascinano nella vera sala operatoria (ancora più fredda! mortacci loro!) mi guardo intorno...mi ha preso il panico...o forse no perchè penso seriamente che l'assistente del mio ginecologo mi abbia fatto l'anestesia "a tradimento" apposta perchè "stavo guardando troppo" :-) da li in poi...ore e ore di vuoto assoluto in compenso un dolore terribbbile (con due "b" per rendere meglio l'idea!forse sono meglio 3!)
arriva l'infermiere, mi carica su un'altra barella...e chiedo: "sssscusi...che ore shono?" e il tipo "sono quasi le 5!" LE CINQUEEEEEE????? ma io sono entrata alle 8.30 stamattina...
arriva il mio adorato ginecologo...avete presente quei tipi che li guardi e ti passa ogni magagna? ecco, lui è uno di quelli! UN TRONCO DI GNOCCO INFINITO...almeno per me...alto, castano chiaro, occhio ceruleo, sposato :-(... bhe, per farla breve..."signora, è andato tutto bene, l'abbiamo tenuta in osservazione perchè ha perso una litrata di sangue...l'intervento è durato più del previsto perchè...." e ha iniziato a snocciolarmi tutto quello che aveva trovato ma credo che da quel punto in poi ho perso conoscenza (maledetta anestesia, non mi sono goduta il mio dottore!)
5 giorni di ospedale con le infermiere (e anche le oss) più reffiose del mondo tranne 2 o 3 che erano veramente gentili. all'alba del 4 fermo la caposala: "mi scusi, maaa...quando mi dimettete?" e lei:"domani!" io avrei voluto saltare di gioia ma il drenaggio minacciava di far compagnia al pavimento e la panza...quella doleva assai...
il giorno seguente, l'assistente del mio ginecologo con un sorrisino (diabolico, adesso che ci penso...) mi invita a seguirla in infermeria...io tutta traballante la seguo speranzosa...insieme a lei c'è una tirocinante (la guardo con occhio sospetto...)
"prego signora, si accomodi sul lettino"
"dov'è?"
"è dietro il paravento...si tolga le pantofole e tiri su la camicia da notte..."
io bella tranquilla mi accomodo, faccio due battute cretine (maledetto nervosismo!) e poi...
"faccia un bel respiro profondo...."
ZAAAAC....
AAAAAAAAAHHHHHH....CHE DOLOREEEEEEE....
quella stronza mi ha sfilato di botto il drenaggio...avevo almeno 25 cm di tubicino infilato nella panza...mi pareva fossero uscite insieme al tubo anche le budella....però...via il dente, via il dolore...
adesso, se penso alle cose positive che ne sono scaturite da quest'esperienza dico:
meno male che non sono l'unica a scuocere la pasta della minestrina,
meno male che c'è qualcuno che cucina peggio di me,
meno male che a casa ho il dado che mi ha fatto la mia adorata mammina,
meno male che ho incontrato Fernanda che ha allargato i miei orizzonti lettererari in direzione fantascientifica,
ma soprattutto MENO MALE CHE SONO USCITA DAL QUEL GIRONE DEL PURGATORIO!
adesso sono più che sicura che un posto in Paradiso me lo sono meritato!

1 commento:

  1. l'importante che stai bene e che la racconti...bentrovata!! bacetti milena a.

    RispondiElimina

una cascata di mompariglia...per tutti!